centro di formazione sulla relazione e le dinamiche relazionali tra l'umano e gli altri animali

Archive for the ‘Uncategorized’ Category

FREEDOM OF EXPRESSION

Il 29 gennaio 2012 a Milano, tra i cavalli del Carcere di Bollate,

si è svolto un nostro workshop di zooantropologia equina,

una giornata intensa e ricca di esperienze.

Entrare in un branco ed incuriosire i cavalli, un qualcosa di non scontato.

Lasciare libertà di espressione, anch’essa una libertà non scontata.

Esprimersi insieme, una libertà da valorizzare.

Esprimersi insieme, ritrovando calma e comfort.

I partecipanti del workshop all’interno del carcere di Bollate.

José Schoorl (Sparta), Francesco De Giorgio (Sparta),

Claudio Villa (ASOM Bollate), Rosanna Mosca (UISP attività equestri).

Advertisements

GLI STATI INTERNI NELLA NOSTRA COMUNICAZIONE

“Non ti fa niente” dice la madre al figlio quando il cane si avvicina. La donna in realtà è molto preoccupata e tesa. A voce informa il figlio che non c’è niente da preoccuparsi, ma il suo stato interno comunica altro e il figlio viene influenzato dallo stato della madre: si aggiunge o si rinforza tensione.

Gli stati interni sono trascurati nel nostro rapporto con altre persone e con noi stessi. Vari motivi ne sono la base:

  1. L’attenzione sul verbale e alle capacità concettuali.
  2. Esigenze di performance
  3. Difficoltà nel riconoscerli e allenarli

Cresciamo con tanta attenzione verso il verbale, e in secondo battuta verso il non-verbale inteso come gesti del corpo e espressioni del viso, ma ci sono tante sfumature: il modo di respirare, la tensione nel pugno della mano, un piccolissimo movimento, che comunicano come ci sentiamo dentro.

Riteniamo più importante il risultato più tangibile, visibile e non tanto la coerenza con quello che sentiamo (ad esempio alleniamo i bambini con l’obbligo di salutare con la tipica frase “fai ciao al signore”, anche se il bambino esprime la sua contrarietà al gesto).

Non è facile prendere atto e canalizzare il nostro stato interno. Se torniamo all’esempio dell’inizio, quella della madre che vuole tranquillizzare il figlio sull’avvicinamento del cane, in realtà lei sta cercando di tranquillizzare se stessa dell’innocuità del contatto, ma in realtà non ci crede e passa comunque tensione al figlio.

Apprendere la gestione dei tuoi stati ed il modo in cui impatti sul mondo attorno a te, riconoscendo contemporaneamente quello che provi, è un importante passo verso un livello di consapevolezza superiore e di capacita comunicativa più profonda.

Autore testo: José Schoorl | foto: internet

Per sviluppare maggiore conoscenza sui tuoi stati e allenarti a comprendere quello che provi e quello che trasmetti, segui il tuo percorso di crescita personale mediato dal cavallo nella Riserva Zooantropologica Sparta.

BENVENUTO

Grazie per aver visitato il sito di Sparta, riserva zooantropologica.

Il sito nasce proprio in questi giorni, per trasmettere il messaggio, le attività e le esperienze che si vivono nel quotidiano tra i cavalli di Sparta. Il blog del sito sarà aggiornato regolarmente, ma se volete vivere la realtà di Sparta, allora ci vediamo tra i cavalli di Sparta.

PERCORSO DI ZOOANTROPOLOGIA APPLICATA AL CAVALLO

Con la nascita del sito, arriva anche la pubblicazione del PRIMO PERCORSO DI ZOOANTROPOLOGIA APPLICATA AL CAVALLO. Benessere, Apprendimento Cognitivo e Sviluppo Relazionale

Capire il comportamento del cavallo, comprendere i suoi processi di apprendimento e le sue modalità relazionali ci permette di guardare a questo animale con uno sguardo diverso e pulito.
Si suppone che il cavallo, esprima il suo patrimonio comportamentale solo per semplice sopravvivenza o come azione|reazione ad uno stimolo, invece questo animale è un organismo complesso che in casi estremi può mettere in atto anche comportamenti autodistruttivi nati da difesa, noia o stress, proprio come noi umani.
Per capirlo meglio, dobbiamo quindi conoscerne la sua evoluzione in termini di benessere, apprendimento e dinamiche relazionali dandoci cosi la possibilità di creare una nuova immagine della nostra relazione con lui e delle attività che insieme possiamo svolgere. Il percorso di zooantropologia equina applicata permette alle persone di acquisire forti basi di conoscenza e consapevolezza relativamente al cavallo e alla sua relazione/interazione con l’uomo.

RIVOLTO A: Questo percorso è innanzitutto rivolto a persone che hanno voglia veramente di capire il cavallo e la propria relazione verso questo animale (anche non avendone nessuna conoscenza). Base fondamentale per veterinari, etologi, proprietari, gestori di centri di equitazione naturale / agriturismi / fattorie didattiche e pareggiatori naturali.

Programma in PDF del Percorso di Zooantropologia Equina Applicata

Le iscrizioni partiranno dal 01 settembre 2011 e si chiuderanno il 30 settembre 2011.

Per informazioni e prenotazioni sparta.formazione@gmail.com oppure 339 – 1687198

Associazione Culturale Sparta | Via delle Pantane snc |
Montorio Romano (RM) | p.IVA 11546161008

Tag Cloud